Olbia, l'antica

Text Size

Current Size: 100%

Versione stampabile

Sotto la protezione di Artemide!

I Focei hanno fondato una città nel IV secolo a.C. sulle nostre terre. È Olbia "La città felice", colonia marittima fortificata sulla strada di Marsiglia (Massilia), come le grandi città di Nikaia (Nizza), Antipolis (Antibes), Agathé (Agde)... Ma il sito archeologico di Olbia è l'unico sito del litorale mediterraneo ad essere stato totalmente preservato e ciò lo rende eccezionale. Fu in seguito occupato dai Romani e poi da un'abbazia nel Medioevo. Dalla metà del XIX secolo, si sono succeduti vari cantieri di scavi che hanno messo in luce abitazioni, santuari, viuzze lastricate, terme...

 

Un sito da scoprire in famiglia

Il sito archeologico è aperto al pubblico per visite libere o guidate da un team di appassionati che saprà raccontarvi la vita degli abitanti di Olbia sotto la protezione degli dei. I cantieri degli scavi rivelano la vita di questi primi residenti pescatori, vasai o soldati, e un'organizzazione della città strutturata in isole. Venite, durante tutto l’anno, a scoprire il groviglio di resti di diverse epoche.

Un sentiero archeologico sottomarino è inoltre aperto al pubblico, da metà maggio a ottobre.

 

  • Français
  • English
  • Deutsch
  • Italiano